giovedì 5 marzo 2009

Luce di Sangue



Una colonna sonora ... non richiesta, sì, credo che si possa definire così il nuovo disco di Ben Nichols, "The Last Pale Light in the West". Il cantante dei Lucero sceglie, per il suo primo disco "solo", un libro (e che libro: "Meridiano di Sangue" di Cormac McCarthy) e a partire da questo libro sviluppa un "concept" che fa venir voglia di gridare "al capolavoro". Forse nessuno girerà un film da "Blood Meridian" (per quanto se ne senta la mancanza), Peckinpah è morto ed il western, pur se si sforzano di rimetterlo sulle gambe, anche con operazioni degne, come "Appaloosa" diretto da Ed Harris (troppo stile e poco sangue, nel senso che il film rimane ... esangue!); il western, dicevo, sembra più morto del vecchio Sam. Ma non importa, Ben Nichols, con questo disco, ha intagliato, come con un vecchio coltellaccio, una "soundtrack" in grado di far muovere i personaggi del libro davanti ai nostri occhi. Solo 27 minuti, dalla titletrack a "The Judge", la voce aspra, la fisarmonica che si sbatte nel tentativo forse impossibile di addolcire gli accordi delle chitarre. Sabbia e polvere, e lacrime asciutte.E violenza, come se tutto fosse violenza nei personaggi che - canzone per canzone - prendono vita. Forse, a ricordarci che davvero tutto è violenza, da cercare di stemperare con la dolcezza, come si fa - o si cerca di fare - nell'amore.



L'ultima Luce Pallida ad Ovest
di Ben Nichols

Nelle mie mani, ho le ceneri
Nelle mie vene, tamburi neri color della pece
Nel mio petto, se mi è possibile afferrarlo
A modo mio, il sole al tramonto
Nuvole scure si raccolgono sul mio capo
Verso nord-ovest, l'anima è legata
E io andrò avanti, libero
C'è una luce ancora che deve essere trovata

L'ultim pallida luce ad occidente
L'ultima pallida luce ad occidente

E non sono in cerca di redenzione
In questo luogo freddo e inospitale
Ancora vedo il debole riflesso
E così per suo mezzo, ce la farò

L'ultima pallida luce ad occidente
L'ultima pallida luce ad occidente

2 commenti:

franco senia ha detto...

The Last Pale Light In The West
by Ben Nichols

In my hands, I hold the ashes
In my veins, black pitch drums
In my chest, if I can catch this
In my way, the setting sun
Dark clouds gather 'round me
Due northwest, the soul is bound
And I will go on ahead, free
There's a light yet to be found

The last pale light in the west
The last pale light in the west

And I ask for no redemption
In this cold and barron place
Still I see the faint reflection
And so by it, I got my way

The last pale light in the west
The last pale light in the west

Anonimo ha detto...

fin troppo spesso è proprio nei rapporti amorosi che si opera più violenza verso l'altro che in qualunque altro momento della vita. Non mi riferisco alla violenza fisica, ma alla leggerezza con cui si fa del male a chi non te ne fa