domenica 30 giugno 2013

miliziane

ScanSB

Dolores Ibarruri, la Pasionaria, aveva deciso che si doveva creare, all'interno del Quinto Reggimento, un'unità composta solo da donne miliziane. La cosa doveva servire sia per la propaganda che a spezzare una lancia a favore dell'uguaglianza fra i due sessi, sebbene potesse anche offrire una sponda alla propaganda nemica che vedeva in ogni miliziana una puttana, e perciò venivano violentate quando erano catturate. Ma il comandante del Quinto, lo sfuggente Enrique Delgado Castro, rifiutò, facendo sue, in sostanza, le ragioni dei franchisti, affermando che così si sarebbero diffuse le malattie veneree. Un insulto, non solo una grande menzogna, in faccia alle giovani operaie madrilene! Castro ebbe la meglio, anche se alla fine lo scontro con la Ibarruri gli costò il posto: venne mandato a dirigere la Riforma Agraria e, al suo posto, venne messo Lister.
Nella fotografia, un gruppo di donne, col vestito della domenica, nel cortile del Cuartel della Montaña. Osservando bene, in alto al centro si vede un bambino che fa l'equilibrista sulla rete di recinzione. Donne, bambini ... la Repubblica in guerra ...

2 commenti:

Anonimo ha detto...

Il "bambino equilibrista" potrebbe essere l'allegoria di Luigi Longo del PCI e di Umberto Marzocchi della FAI. Meditate gente! meditate!!

Franco Senia ha detto...

Dubito che Longo o Marzocchi siano stati mai bambini ;-)