venerdì 22 luglio 2011

Sherlock e la totalità

92px-Burtsev_V_L__1900-e_Karl_Bulla


Ivan Burtsev era conosciuto come lo Sherlock Holmes della rivoluzione russa. Fu lui a smascherare Azev, una spia zarista infiltratasi fra i socialisti rivoluzionari russi intorno al 1904. Dopo l'Ottobre bolscevico Burtsev scrisse un pamphlet intitolato "Siate maledetti, bolscevichi".

In tema di spie nelle organizzazioni bolsceviche, vale la pena notare come Bucharin avesse scoperto una spia zarista di nome Malinovski. Bucharin informò Lenin in proposito, ma Lenin, che non aveva troppa simpatia per Bucharin, rispose: "Se vai a denunciare il compagno Malinovski, sarai tu ad essere denunciato."
Dopo l'ottobre 1917, quando si aprirono gli archivi della polizia, il nome di Malinovski stava lì. Lenin aveva torto ... E come è noto se si è sbagliato su una cosa, c'è una grande possibilità che ci si sbagli circa la totalità .. Come ci ha insegnato Hegel, una volta.

3 commenti:

Nexus Co. ha detto...

dove posso trovare il pamphlet "Siate maledetti bolscevichi"?

franco senia ha detto...

Ho provato a cercarlo ma, purtroppo sembra introvabile.

Nexus Co. ha detto...

nemmeno in versione cartacea si trova?

ps: ma per caso te eri nei nostri contatti fb?