venerdì 10 aprile 2009

Vite Brevi



Per me, fino a poco tempo fa, Ned Kelly era il film di Tony Richardson, interpretato da Mick Jagger, girato con quel tocco di umorismo che contaddistingueva il "cinema arrabbiato inglese". La colonna sonora,alla quale si avvicendavano Shel Silverstein, Tom Ghent, Waylon Jenning e Kris Kristofferson, inopinatamente resa in italiano (cioè a dire completamente "coverata") da Tony Cucchiara. "I fratelli Kelly" - il titolo italiano - metteva in scena la guerra che Ned Kelly, e i suoi fratelli, dichiaravano all'Inghilterra, fino all'ultimo scontro. Finale, epico. Gli attrezzi di lavoro, gli aratri, trasformati in armi da guerra, in armature; a rovesciare la bibbia che prescriveva il contrario! Fino alla scena finale, luciferina, dove il ventiseienne fuorilegge, prima di penzolare da una fune, lancia l'ultima sfida alla corte, alla società, all'Inghilterra!
Poi, l'altra sera, ho visto il film girato qualche anno fa, nel 2003. Con Heater Ledge, e Orlando Bloom. Tanto notturno questo, quanto solare era il film di Richardson. Tenue e arrabbiato, giocato sui colori della terra e sulla tristezza dei personaggi. Per niente prepotente, la colonna sonora. Il film affascina e ti porta mestamente fino alla fine.

Ned Kelly
di Waylon Jennings

Ned Kelly era un giovane selvaggio fuorilegge
Cavalcò insieme a suo fratello Dan fuori da Victoria
Amava il suo popolo ed amava la sua libertà
Ed amava cavalcare la sconfinata prateria

Ned Kelly fu una vittima degli eventi
Che accaddero nella stagione in cui le sementi germogliano
E i torti che ha fatto sono stati moltiplicati dalla leggenda
Che nella giovane Australia cresceva come gramigna

Ned Kelly si prese la colpa
Ned Kelly divenne famoso
Ned Kelly portò la vergogna
E perciò impiccarono Ned Kelly

Stava nascosto nella macchia e nella foresta
Ed amava ascoltare il vento soffiare tra gli alberi
Mentre gli uomini dietro il distintivo venivano per lui
Ned disse che mai lo avrebbero messo in ginocchio

Ma tutte le cose cambiano e seguono il loro corso
E Ned seppe che il suo giorno era arrivato alla fine
Si costruì un'armatura fatta di vomeri di aratro
Ma Ned fu catturato dagli uomini della polizia

Ned Kelly si prese la colpa
Ned Kelly divenne famoso
Ned Kelly portò la vergogna
E perciò impiccarono Ned Kelly

1 commento:

franco senia ha detto...

Ned Kelly

"In Australia a bandit or an outlaw was called a bushranger
One of Australia's most infamous bushrangers was a man named Ned Kelly"


Ned Kelly was a wild young bushranger
Out of Victoria he rode with his brother Dan
He loved his people and he loved his freedom
And he loved to ride the wide open land

Ned Kelly was a victim of the changes
That came when his land was a sprout and seed
And the wrongs he did were multiplied in legend
With young Australia growing like a weed

Ned Kelly took the blame
Ned Kelly won the fame
Ned Kelly brought the shame
And then Ned Kelly hanged

Well he hid out in the bush and in the forest
And he loved to hear the wind blow in the trees
While the men behind the badge were coming for him
Ned said they'll never bring me to my knees

But everything was changed and run in cycles
And Ned knew that his day was at an end
He made a suit of armour out of ploughshares
But Ned was brought down by the trooper's men

Ned Kelly took the blame
Ned Kelly won the fame
Ned Kelly brought the shame
And then Ned Kelly hanged