martedì 17 febbraio 2009

Fuori dalla grazia di dio

"Falling from Grace" ("Sulla strada del mito", l'orrendo titolo italiano) è il primo, e unico film, di John Mellencamp (regista e attore protagonista). La storia, firmata da Larry McMurtry (autore del romanzo da cui è tratto "L'ultimo spettacolo" di Bogdanovich, e padre del songwriter Larry McMurtry) si svolge nell'immaginaria Doak City, cui torna il protagonista, rockstar stanca di cantare e suonare. Bud Parks atterra lì con il suo aereo privato per presenziare alla festa per l'80° compleanno del nonno. Dovrebbe rimanere solo tre giorni, ma dopo due settimane è ancora lì e, per sovrammercto, annuncia alla moglie che ha intenzione di fermarsi ancora dell'altro.
Fra ricordi adolescenziali e distrazioni locali, viene pian piano risucchiato nell'ambiente originario, fino a ricadere nel letto dell'antica fidanzata che aveva abbandonato scappando via in autostop.
In sintesi, un film un po' sciupato da un quasi lieto-fine e impreziosito da una splendida colonna sonora.
Due canzoni qui, la prima cantata dai "Buzzin Cousins", supergruppo formato per l'occasione da John Mellencamp, Dwight Yoakam, John Prine, Larry McMurtry e Joe Ely.
La seconda dal solo Mellencamp:



Dolce Suzanne
di John Mellencamp

Ora, proprio ora, guardo al posto dove mi trovo
Quando penso alle cose che avrei potuto aver fatto
È impossibile per me fare finta

Ma vedo che ora come le luci diventano fioche
E il mondo comincia a chiudere gli occhi
Volevo solo dirti Buonanotte, Dolce Suzanne
Sento la musica, ma riesco più a capire le parole
Dietro l'angolo, lungo la strada
E' meglio di dove mi trovo

Volevo solo dire buonanotte
solo per vedere se tutto andava bene
Volevo solo dire Buonanotte, Dolce Suzanne
Il tempo passa, così tranquillamente
giorni confusi come in una nebbia e ricordi
e alla fine sono rimasto solo io
A volte mi chiedo se era quello che volevo
Ma ritrovo me stesso in questi versi
Felice per quello che avevo allora
Lo farei di nuovo?

Beh lo vedo adesso, mentre la luce si fa fioca
Volevo solo dire Buonanotte, DOlce Suzanne
Volevo solo dire buonanotte
Volevo solo vedere se tutto andava bene
Volevo solo dire Buonanotte, Dolce Suzanne




Niente è gratis
di John Mellencamp

Abbiamo incominciato
Con un peccato e una bugia
E poi siamo passati a 'cosa ci guadagno a continuare?'
E quando l'onda ci ha travolto, diamine, abbiamo lasciato che scorresse
E portasse via nel mare la nostra gentilezza

Dicono che Gesù sia morto
Su una vecchia robusta croce
Per salvare voi da persone come me
E papà si è fatto schiavizzare
da un padrone cui non importava niente di lui
Dal momento che niente vale la pena e niente è gratis

Ora i salvatori fanno
Un sacco di ore di lavoro straordinario,
E i peccatori cercano solo di guadagnare
E i perdenti, giocano
fino a quando non perdono l'ultimo centesimo
Con il conforto di sapere che ci hanno provato

Dicono che Gesù sia morto
Su una vecchia robusta croce
Per salvare voi da persone come me
E papà, ha lavorato
Per un padrone che se ne fotteva
Dal momento che niente vale la pena e niente è gratis

Beh, ho vissuto una buona vita
E ne ho vissuto una brutta,
Ed entrambe le ho vissute come una dolce libertà
E ho sentito la tempesta in arrivo
La mia salvezza a portata di mano
E tutto quel che ho avuto di buono era gratis

Dicono che Gesù sia morto
Su una vecchia robusta croce
Per salvare voi da persone come me
E papà si è fatto schiavizzare
da un padrone cui non importava niente di lui
Dal momento che niente vale la pena e niente è gratis

Dicono che Gesù sia morto
Su una vecchia robusta croce
Dal momento che niente vale la pena e niente è gratis.

1 commento:

franco senia ha detto...

Sweet Suzanne
by John Mellencamp

Now, right now, look at the place I'm in
When I think about things that I could have done
It's impossible for me to pretend

CHORUS
But I see it now as the lights grow dim
And the world starts to close it's eyes
I just wanted to say goodnight, Sweet Suzanne
I hear the music playing, but I no longer understand
Around the corner, down the street
It's got to better than where I am

REPEAT CHORUS

I just wanted to say goodnight
just wanted to see if everything was all right
Just wanted to say goodnight, Sweet Suzanne
Time goes by, oh so quietly
hazy days and memories
and in the end there was only me
Wouldn't have been, I ask sometimes
But I see myself inside this rhyme
Enjoyed what I had back then
would I do it again?

Well I see it now, As the light grows dim
I just wanted to say goodnight, Sweet Suzanne
I just wanted to say goodnight
I just wanted to seee if everything's all right
Just wanted to say goodnight, Sweet Suzanne

(repeat last verse)



Nothing's for free
by John Mellencamp

We started out
With a sin and a lie
And moved on to 'what's in it for me,'
And when trouble washed up, hell, we just let it flow by
And our kindness just washed out to sea.

They say Jesus died
On the old rugged cross
To save you from people like me
And Daddy, he slaved
For an uncaring boss,
'Cause nothin' worth nothin's for free

Now saviors, they work
Lots of overtime,
And sinners just try to get by
And the losers, they play
'Til they've spent their last dime
With the comfort of knowing they tried

Well, they say Jesus died
On the old rugged cross
To save you from people like me
And Daddy, he worked
For an uncaring boss
'Cause nothin' worth nothin's for free.

Well, I've lived a good life
And I've lived a bad,
And they both felt like sweet liberty,
And I felt the storm coming,
My redemption at hand
And everything good comes for free.

Well, they say Jesus died
On the old rugged cross
To save you from people like me.
And Daddy, he slaved
For an uncaring boss,
Nothin' worth nothin's for free.

Well, they say Jesus died
On the old rugged cross
And nothin' worth nothin's for free.