lunedì 13 ottobre 2008

Pagheremo caro, pagheremo tutto! In libreria!!



Non c'è che dire! La casa editrice DeriveApprodi svolge un bel ruolo nell'ambito dell'editoria, rendendo disponibili tutta una serie di documenti e pubblicazioni dei "tempi andati"( che, diversamente, sarebbe assai difficile consultare) che si premura di allegare, su supporto digitale, ai libri che da tempo immette sul mercato. Operaismo, autonomia operaia, Rosso. Bene!
Solo che presumevo, il materiale, proprio in quanto prodotto e portato di un'ampia stagione di lotte, fosse - come dire - di pubblico dominio. Un po' come certe canzoni di Woody Guthrie, quello che andava in giro con una chitarra che ammazzava i fascisti. E invece, girando per la rete, sono incappato in un blog (o un sito) e così sono venuto a sapere che tutto quel materiale sarebbe oggetto di copyright. Ragion per cui il "blogghista" che aveva messo in rete i contenuti dei vari cd e dvd, venduti in allegato ai libri, si è visto invitato a togliere di mezzo tutto quel materiale inopinatamente condiviso. Almeno così c'è scritto, e non ho motivo di dubitare circa la veridicità di quanto affermato.
L'amaro in bocca che sento, si accompagna al ricordo di una "leggenda": si dice che quando la polizia credette di aver messo le mani sull'oro della "prima internazionale", apri il forziere che avrebbe dovuto contenerlo e, invece, lo trovò pieno di ... carbone.
Magari è vero!

1 commento:

franco senia ha detto...

http://www.autistici.org/operaismo/