venerdì 2 maggio 2008

Ti ho visto lì per terra ...


Sempre più simpatico e brioso, il primo maggio nella sua ricorrenza! Nel mentre che, durante quella che era nata come una TREGUA dal lavoro, si muore per lavoro all'Ilva di Taranto, intanto si assegnano medaglie alla memoria agli operai assassinati, in quanto si sarebbero sacrificati ...
Di amenità in amenità, tutti si sgolano a dire basta, e il presidente di questa repubblica non manca di augurarsi di poter festeggiare il prossimo primo maggio, eccetera eccetera, dimentico della sua età che suggerirebbe maggior prudenza e un pizzico di scaramanzia!
Intanto la destra gioca a far la sinistra, e la sinistra va a farsi contestare, ché un po' di visibilità in questi tempi grami non fa male. Insomma, purché se ne parli ...
Da paura! Come l'età in cui stiamo vivendo. Paura dappertutto. Paura degli extracomunitari e dei rumeni, paura del crimine organizzato e non, e paura che le dichiarazioni dei redditi vengano rese pubbliche. Da una parte. E poi anche paura di quelli che ci dicono che dobbiamo avere paura. Dall'altra. Paura della lega e dei fascisti. Com'era quella storiella "zen"? La tigre sopra, il precipizio sotto, il tizio aggrappato ad una radice che si mangia una fragola.......

1 commento:

Pasquale Paoli ha detto...

...E che cagnàra, sulle dichiarazioni dei redditi!
La cosa più spassosa è stata la reazione verde bile di Beppe Grillo, populista plurimilionario.